In cammino alla scoperta delle Vie Francigene di Sicilia

Anche in Sicilia sono presenti le Vie Francigene: in pratica si tratta degli antichi percorsi dei pellegrini che si recavano a Messina dalle varie zone della Sicilia e poi a Gerusalemme o a Roma.

0
1313


La Via Francigena è stato un cammino che nel Medio Evo ha rappresentato quel collegamento che ha permesso a varie genti di transitare verso Roma d’Oltralpe. Strade che avevano la funzione non soltanto di vie di comunicazione, ma erano anche occasione di relazioni, di conoscenze e di scambio di merci e saperi.

Anche in Sicilia sono presenti le Vie Francigene: in pratica si tratta degli antichi percorsi dei pellegrini che si recavano a Messina dalle varie zone della Sicilia e poi a Gerusalemme o a Roma.

Alcune trazzere sono ancora oggi ben visibili e percorribili e sono spesso battute da turisti e da viaggiatori che scelgono di conoscere gli antichi sentieri di Sicilia, affrontando a piedi il proprio viaggio alla scoperta della Sicilia profonda.

Ecco le vie Francigene:
– la via che da Agrigento risale verso Palermo, chiamata Magna Via Francigena;
– la via che da Palermo porta a Messina lungo le Madonie e i Nebrodi,chiamata “Palermo-Messina per le montagne” e la sua più antica sorella che percorreva la marina, attraversando tutta la costa settentrionale;
– la via che da Mazara del Vallo risale verso Marsala e verso la direttrice per Palermo, chiamata Via Francigena mazarense;
– la via romana che da Mazara porta a Siracusa, chiamata Via Selinuntina, che collegava i più importanti insediamenti greci prima e romani dopo, da Selinunte ad Agrigento, da Gela alle subcolonie siracusane di Akre, Kasmene e Camarina per giungere ad Ortigia;
– la via che da Gela, lascia la Selinuntina e punta a Maniace, ai piedi dell’Etna ed alla sua abbazia, chiamata Via Francigena Fabaria.

In Sicilia è molto attiva l’AssociazioneAmici dei Cammini Francigeni di Sicilia”, socia della Rete dei Cammini Francigeni.

“Un sistema di più di 900 km – si legge sul sito dell’AssociazioneAmici dei Cammini Francigeni di Sicilia” – di vie che permettono di camminare in zone spesso lontane dal grande turismo ma ricche di tradizioni, cultura, buon cibo e ottimi sorrisi, dove l’accoglienza è garantita da strutture convenzionate o da alloggi “pellegrini” messi a disposizione dai Comuni. Sacco a pelo, materassino, bacchette da cammino o bastone, zaino leggero ed essenziale, scarpe comode e impermeabili, una credenziale dove apporre i timbri del cammino e un cuore leggero. Serve poco alla fine per camminare lungo un sogno”.

Questi i riferimenti dell’Associazione:
Davide Comunale, 392.4531430 –referente ricerca, cartografia e mappatura
Irene Marraffa, 329.6214959 – referente accoglienza e alloggi
Carmelo Casano, 389.4729001 – referente associazioni partner
Mail: camminifrancigenidisicilia@gmail.com
Web: www.camminifrancigenidisicilia.it



NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

7 + diciotto =