Ecco come proteggere i capelli dal sole e dalla salsedine

Ecco alcuni consigli del dottor Tino Policardi per proteggere i capelli dalla salsedine

0
392


I consigli del dottor Tino Policardi, farmacista – 

I capelli rappresentano la parte del corpo che soffre maggiormente l’esposizione a sole e salsedine, eppure è quella a cui prestiamo minore attenzione; se, infatti, non vengono curati come necessitano, rischiano di sfibrarsi, disidratarsi e perdere melanina e lucentezza.

Come fare allora a conciliare la voglia di mare e sole con la protezione non solo della pelle ma anche di cuoio capelluto e capelli? Gli specialisti al riguardo non hanno dubbi: se è quasi impossibile contenere l’aggressione durante la cattiva stagione, è possibile avere delle accortezze per limitarne i danni durante quella bella.

I raggi ultravioletti indeboliscono il fusto del capello, andando a danneggiare la cheratina. La salsedine invece si deposita sul rivestimento naturale, la cuticola, intaccandone l’integrità. Il calore provoca il surriscaldamento del cuoi capelluto che va ad alterare il microcircolo e, quindi, l’apporto di ossigeno alle radici.

Ecco allora dei consigli per evitare di dover tagliare la propria chioma a fine estate.. Notate bene: queste piccole pratiche vanno eseguite non solo se si è in vacanza e ci si espone con maggiore frequenza agli agenti irritanti, ma anche durante tutto il periodo estivo. 

capellinare

Fare sempre lo shampoo dopo il mare.

In molti probabilmente pensano che sia meglio “far riposare” un po il cuoio capelluto ed evitare di fare lo shampoo giornalmente, ad esempio quando si è in vacanza; niente di più sbagliato. Più dannosa dello shampoo è, infatti, la salsedine e la sabbia che si accumula sulle nostre teste. Se si avverte però la necessità di lavare quotidianamente i capelli, è preferibile utilizzare un prodotto delicato. Non dimenticare poi di applicare il balsamo, preferibilmente ristrutturante. 

Usare delle protezioni in spiaggia.

Esattamente come facciamo per il resto del corpo, è bene applicare sui capelli, in particolare sulle punte, dei prodotti protettivi prima di esporci al sole. In commercio sono presenti diversi oli naturali. Un’alternativa efficace è il burro di karitè che ha ottime proprietà emollienti, idratanti e antiossidanti.

 Utilizzare acqua fredda

L’acqua fredda è infatti perfetta per ristabilire l’acidità naturale del capello . A tal riguardo si consiglia di utilizzarla per l’ultimo risciacquo dopo lo shampoo.

 Impacchi di olio.

È certamente utile utilizzare degli oli emollienti e protettivi per nutrire cute e capelli. Si consiglia, quindi, di fare gli impacchi con olio di mandorle dolci o germe di grano, due volte a settimana prima dello shampoo.



NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

diciannove + 2 =