Bellezze naturalistiche da scoprire: il parco dei Monti Sicani

il Parco raggruppa quattro riserve naturali: Riserva Naturale Orientata Monti di Palazzo Adrianoe Valle del Sosio, Riserva Naturale Orientata Monte Carcaci, Riserva Naturale Orientale Monte Genuardo e Santa Maria del Bosco e Riserva Naturale Orientale Monte Cammarata

0
392


*Il Parco dei Monti Sicani è un Parco Naturale della Regione Sicilia istituito nel 2010 e si estende per dodici comuni delle province di Agrigento e Palermo. Il massiccio dei Monti Sicani si trova nella zona centro occidentale della Sicilia e raggruppa quattro riserve naturali: Riserva Naturale Orientata Monti di Palazzo Adrianoe Valle del Sosio, Riserva Naturale Orientata Monte Carcaci, Riserva Naturale Orientale Monte Genuardo e Santa Maria del Bosco e Riserva Naturale Orientale Monte Cammarata.
I Monti Sicani sono dei rilievi calcarei che arrivano fino a 1578 metri di quota con il Monte Cammarata e 1436 con il monte delle Rose, le vette più alte.
 
Questo parco presenta una complessità di ambienti e microclimi che scaturiscono in una grande varietà di flora e fauna.
Le specie vegetali presenti in questa zona sono circa 700 delle quali una quarantina sono endemiche. Stiamo parlando di un parco dal grande valore naturale con delle caratteristiche rilevanti e non trascurabili, a partire dalla sua importanza ecologica ed ambientale alla quale si assommano l’elevata biodiversità paesaggistica e la rinaturalizzazione degli impianti artificiali di conifere.

L’importanza del Parco dei Monti Sicani

Il bosco naturale è formato per la maggior parte da querceti mediterranei, Leccio e Roverella, ed altre specie di sottobosco. Per quel che concerne la fauna le specie più importanti sono diverse, in special modo quelle avifaunistiche come l’Aquila Bonelli e la Coturnice Siciliana.

L’importanza dal punto di vista naturalistico si aggiunge a quella storica data la presenza di un antico patrimonio storico – architettonico racchiuso in diciassette comuni che tramandano antichi mestieri e vivono grazie alla vendita di prodotti tipici. L’istituzione di questo parco ha assunto un’importanza particolare che voleva, oltre che valorizzare, anche esaltare la tipicità di alcuni prodotti locali come i formaggi, le carni, prodotti della terra e dell’artigianato. Si tratta di una realtà composita che mette al centro dell’attenzione non solo la natura ma tutto ciò che gli gira intorno.

Un arcipelago di aree sottoposte ad una particolare tutela quali le Riserve Naturali e diverse aree demaniali (Bivona e Santo Stefano di Quisquina).

*Testo e foto sono tratti da www.esplorasicilia.com



NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

15 − quattro =