A Palermo si parla della “La funzione del Console onorario nel territorio”

er la prima volta dai trecento anni della sua fondazione, il Corpo Consolare di Palermo si apre alla città e organizza un incontro pubblico dal titolo “La funzione del Console onorario nel territorio: aspetti pratici e giuridici”.

0
1


Per la prima volta dai trecento anni della sua fondazione, il Corpo Consolare di Palermo si apre alla città e organizza un incontro pubblico dal titolo “La funzione del Console onorario nel territorio: aspetti pratici e giuridici”. L’iniziativa, organizzata dal Corpo consolare di Palermo, insieme al Dipartimento di Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali e allo Studio legale Palmigiano, si svolgerà martedì 30 maggio, a partire dalle 10 nell’Aula Falcone del Dipartimento dell’Università degli Studi di Palermo (via U.A. Amico, 4 – vicino al Teatro Massimo).

Si tratta di un incontro fortemente voluto dai componenti del Corpo Consolare, che comprende 35 tra Consoli di carriera e onorari, accreditati con giurisdizione a Palermo; consoli, nominati da Paesi stranieri e riconosciuti dal Governo italiano con un provvedimento che, tecnicamente, viene definito exequatur.

Scopo dell’incontro è di far conoscere il ruolo del “Console onorario”, il quale è spesso visto come il destinatario di una “onorificenza” piuttosto che nella sua reale funzione, in tutto simile a quella del Console di carriera. Dopo una prima parte dedicata all’approfondimento della normativa per dare risposte a quesiti come Chi è il Console Onorario?”, ”cosa fa?”, si discuterà di casi concreti e dei rapporti con le autorità locali in una tavola rotonda aperta alla città.

In particolare, si parlerà di visite istituzionali delle autorità straniere o visite private che, per l’importanza delle personalità, non rimangono “private”. E si approfondiranno anche i tanti casi di cittadini stranieri che trovano nei Consoli onorari una risposta immediata a problematiche pratiche, sia se si trovano a Palermo per svago e turismo (furto del portafoglio con relativa sottrazione dei documenti di viaggio, aggressioni, ecc) sia qualora abbiano deciso di trasferirsi in città per motivi di studio o lavoro (e, quindi, con problematiche relative al riconoscimento dei titoli di studio e delle professionalità).

Alla manifestazione, aperta alla città, oltre gli studenti del Dipartimento DEMS, prenderanno parte anche i ragazzi del liceo scientifico “Cannizzaro” e “Galileo Galilei” di Palermo.

Introduce Antonello Miranda, Ordinario di Diritto Privato Comparato dell’Università degli Studi di Palermo. Saluti del Sindaco del Comune di Palermo, Leoluca Orlando, del Rettore dell’Università degli Studi di Palermo, Fabrizio Micari e del Decano del Corpo Consolare di Palermo, Irene Salcher-Cillari. Interverranno Alessandro Palmigiano, Console onorario della Repubblica di Lituania per la Regione Siciliana (aspetti pratici e giuridici della figura del Console Onorario), Carlo Curti Gialdino, Ordinario di Diritto dell’Unione europea e docente di Diritto diplomatico e consolare dell’Università La Sapienza di Roma (La figura del Console Onorario tra diritto internazionale e diritto interno).



NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

17 − dodici =