Una scultura per Martin Lutero alla Chiesa Valdese di Palermo

Mercoledì 31 ottobre alle ore 17.30, in occasione del 501° anniversario della Riforma Protestante, nel portico della Chiesa Evangelica Valdese, sita in Via dello Spezio (alle spalle del Teatro Politeama), a Palermo, sarà svelata una scultura in terracotta dedicata a Martin Lutero, opera dell’artista Mariano Brusca.

0
8


Mercoledì 31 ottobre alle ore 17.30, in occasione del 501° anniversario della Riforma Protestante, nel portico della Chiesa Evangelica Valdese, sita in Via dello Spezio (alle spalle del Teatro Politeama), a Palermo, sarà svelata una scultura in terracotta dedicata a Martin Lutero, opera dell’artista Mariano Brusca.

Si narra che il 31 ottobre 1517 l’allora monaco agostiniano Martin Lutero, docente di Sacra Scrittura all’Università di Wittenberg, affisse le celebri 95 Tesi sulla porta della Chiesa del Castello di Wittenberg, dando inizio alla Riforma Protestante. Nel 2017 la Chiesa Valdese di Palermo ha avuto un fitto programma d’iniziative a riguardo per celebrare il cinquecentenario di tale evento epocale nella storia della Chiesa e dell’Europa.

Nato a Palermo nel 1966, Mariano Brusca è docente di Discipline Plastiche presso il Liceo Artistico Statale Damiani Almeyda. Tra l’altro, ha partecipato alla Biennale d’Arte di Venezia. Le sue opere sono caratterizzate da una profonda conoscenza dell’arte classica, reinterpretata in chiave ironica e fluida. Ha maturato una personale interpretazione della terracotta riscoprendo antiche pratiche tunisine.

«Spesso si accusa la Riforma di esser stata iconoclasta — dichiara Peter Ciaccio, pastore della Chiesa Valdese di Palermo — ma non è esattamente così. Il protestantesimo ha contribuito all’emancipazione dell’arte visiva dalla mera e sovente stereotipata rappresentazione sacra. La scultura di Mariano Brusca che andremo a svelare è, infatti, anzitutto opera civile, dono per la cittadinanza di Palermo, e noi siamo onorati di esserne i custodi. Lutero lasciò il convento per vivere la propria vocazione nella città. Pertanto, la scultura a lui dedicata non resterà al chiuso del nostro bel tempio, ma sarà visibile da chiunque vi passerà davanti».

Allo svelamento sono previsti gli interventi del pastore Peter Ciaccio, della storica Silvana Nitti e del critico d’arte Gaetano Bongiovanni. Sono stati coinvolti nell’evento il Centro Evangelico di Cultura “Giacomo Bonelli”, il Goethe Centrum/Goethe Institut di Palermo, il Consolato di Germania e il Consolato di Danimarca.

Al termine si terrà il tradizionale culto di commemorazione della Riforma Protestante.

 

 



NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

2 × 3 =